I 100 anni di 'Nanni', un altro centenario a Jesi | Password Magazine
Festival Pergolesi  

I 100 anni di Nanni, un altro centenario a Jesi

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Grande festa ieri a casa Ceccarelli per i 100 anni di Giovanni “Nanni” Ceccarelli, un altro centenario arricchisce il “patrimonio umano” della città di Jesi.

Nanni Ceccarelli e la figlia Pia
Nanni Ceccarelli e sua figlia Pia

Un cantastorie tutto da scoprire e uomo d’altri tempi, amorevole padre e nonno, Giovanni nasce nel 21 agosto del 1921 nel centro storico di Jesi nel quartiere Spiazzi insieme a tutta la sua famiglia. La figlia Pia ci racconta essere nato in una grande famiglia a porte aperte, dove la chiave sulla porta non era per niente contemplata e “condivisione” era la parola d’ordine; nasce da una famiglia povera ma che non gli ha mai fatto mancare nulla: «Viveva in una famiglia non proprio benestante e ha iniziato a lavorare da piccolissimo prima in una bottega che faceva bare e poi come idraulico, ma sempre andando a scuola – spiega la figlia Pia –  e un aneddoto che gli piace ricordare è di quando faceva le elementari al Duomo ed era il turno del pranzo, faceva sempre la fila due volte per prendere la doppia razione di cibo. Diciamo poi che gli piaceva anche mangiare e che era un po’ paffutello – continua Pia con un sorriso – ma aldilà del passato e di tutte le storie che continua a raccontarci, babbo c’è sempre stato nel momento del bisogno sia per me che per mia figlia Elena».

Il padre di Giovanni, Adolfo, aveva il soprannome di “paccatroni” per le tante storie che aveva l’abitudine raccontare, anche se a volte di vero avevano poco, e Giovanni ha preso in eredità questo appellativo, ma lui le storie le racconta come devono essere raccontate: «Conosco a memoria le sue poesie che ripete incessantemente da anni, sono adorabili e piene di nostalgia. Conosco per filo e per segno la guerra che ha fatto in Africa durante la seconda guerra mondiale, ogni volta mi raccontava un aneddoto diverso. Ora meno e confonde un po’ le cose vista l’età – spiega la nipote Elena – Di nonno da bambina mi ricordo di quando abitavo a Roma e mi portava a passeggiare alle terrazze a Palocco, mi comprava caramelle e me la dava tutte vinte, un po’ come ora, è sempre stato testone ma non mi ha mai fatto mancare nulla, sempre presente e sempre disponibile per tutto».

festa 100 anni Giovanni Ceccarelli

Giovanni è amato da tutto il vicinato di Via Gallodoro dove abita ora, e le sue storie riecheggiano nei cuori dei tanti, così come in quello di una sua cara amica Diana Scorcelletti, quasi una parente acquisita, a cui racconta delle sue avventure con l’amico Alfredo, padre di Diana: «Gli piace raccontare di quando stava in bottega da mio nonno Pompeo, prima di andare a scuola con mio padre Alfredo, suo compagno di banco e d’infanzia e ne combinavano delle belle – ricorda Diana – come quando una mattina non sono andati a scuola  per vedere una partita e si sono beccati un bel ceffone, da parte di mio padre, il giorno dopo davanti a tutta la classe perché erano stati scoperti tutti e due – sorride Diana – Nanni è l’esempio dell’uomo che ha vissuto dando amore e riconoscendolo nelle persone che “me voleva tanto bene”, e per lui la memoria è gioia e la trasmette. Sarà perché dice “ho fatto parte della tua famiglia, con Pompeo e Alfredo, che ci siamo tanto voluti bene” che questo affetto arriva a me grande e mi sento fortunata nel ricambiarlo – conclude Diana – quando parla della bottega è sempre gioioso ed un piacere starlo ad ascoltare».

Giovanni Ceccarelli 100 anniIn questi 100 anni Giovanni di storie ne ha raccontate e sicuramente ne racconterà di altre. È un po’ come vivere in prima persona tutte le sue avventure, e soprattutto la storia cruda del nostro paese che conosciamo anche grazie a tutte queste anime centenarie che la custodiscono e tramandano con amore e gratitudine.

Per adesso, tanti auguri per i tuoi 100 anni e 100 di questi giorni!

 

Buon compleanno Nanni!

Banner-Montecappone
Montecappone

1 Commento su I 100 anni di Nanni, un altro centenario a Jesi

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.