Libertas in sala consiliare per incontro con sindaco Bacci e assessore Coltorti | Password Magazine

Libertas in sala consiliare per incontro con sindaco Bacci e assessore Coltorti

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Ieri nella sala consiliare del comune di Jesi la polisportiva Libertas Jesi, storica società jesina, ha presentato le sue novità, nell’anno di Jesi Città Europea dello Sport, al sindaco Massimo Bacci e all’assessore allo sport Ugo Coltorti. Una sala consiliare gremita con atleti, dirigenti, allenatori e genitori.

Il saluto iniziale è stato del presidente della polisportiva, Italo Giuliani, (presidente dal 1984) visibilmente emozionato, “ringrazio il sindaco per l’ospitalità e quanti hanno dato il proprio contributo per organizzare questa giornata e mettere in atto tutte le novità della polisportiva come la nuova immagine. Oggi sono molto emozionato”. A fare gli onori di casa il sindaco Massimo Bacci che ha sottolineato con sincere parole “l’importanza, la solidità e la continuità di questa realtà esemplare in un anno da incorniciare per Jesi con la nomina europea di città dello sport. A Jesi chi pratica attività sportiva rappresenta più del 40% della cittadinanza: un numero notevole che si ha anche grazie a persone solide come Italo Giuliani che trasmettono il valore dello sport con impegno e convinzione”.

Dopo 65 anni di storia e di importanti traguardi a livello regionale e nazionale, in diverse discipline come le iniziali che erano podismo, basket e calcio, e le attuali pallavolo, ginnastica artistica e taekwondo, si è presentata alla cittadinanza con una identity più moderna.

Il dr  Gianluca Federici in stretta collaborazione con lo studio jesino MCC di Letizia Mocchegiani e l’Istituto Poliarte di Ancona ha illustrato il lavoro di restyling della società in termini di immagine, marketing e servizi realizzato ed in gran parte già reso operativo. “La nuova immagine coordinata è stata rinfrescata tramite il rifacimento di marchio, logo e stemma societario, in parte già visibile nei comunicati, nelle nuove divise ed in alcuni spazi promozionali. Insieme all’immagine è stato rivisto anche lo stile di comunicazione (ufficio stampa, sito internet, social media) per rendere più tecnologica la partecipazione dentro e fuori il contesto sportivo”.

Come è stato ricordato più volte durante la serata, la Libertas nacque nel dopoguerra con scopi sociali, e considerando che lo sport è benessere psico-fisico e che dovrebbe essere alla portata di tutti sono stati studiati corsi per le esigenze delle famiglie: sia quelle in difficoltà economica sia quelle che invece hanno bisogno di appoggio durante il periodo delle vacanze (centri estivi di Jesi e beach camp di Senigallia).Per rendere attivi o supportare ex atleti o gli anziani sono in programma corsi per adulti e ginnastica dolce, a supporto del fatto che lo sport fa bene ad ogni età.

Inoltre, tramite l’impegno del presidente Italo Giuliani e di tutto lo staff, la polisportiva è riuscita anche ad inanellare una serie di convenzioni con prestigiosi esercizi commerciali e noti ambulatori medici, accordi che si traducono in benefit economici sia per gli atleti che per i relativi familiari.

Dopo la rilevanza data all’aspetto marketing e sociale, Libertas ha voluto continuare a promuovere con forza la sua mission: quella dello sport come strumento di educazione.

A tal proposito tra le iniziative programmate per l’anno sportivo 2014/2015 ci saranno degli incontri di formazione rivolti agli atleti ed ai loro familiari sull’etica sportiva e sulla medicina dello sport, iniziando dalle prime sessioni sulla postura condotti dal dr Umberto Romagnoli, direttore tecnico della pallavolo e medico di riferimento della polisportiva. “Ho inoltre  messo a diposizione la mia figura di medico per essere un riferimento per tutti gli atleti e le famiglie in caso di particolari problematiche rivolte a vari settori della medicina. – le parole di Romagnoli – Ho voluto così creare una rete di professionisti per coprire le varie esigenze, un’area medica a disposizione”.

Ogni novità introdotta in un contesto di tradizione, come può essere la polisportiva Libertas, vuole fornire un piccolo ma importante contributo allo sport ribadendo il suo ruolo di società rivolta ai giovani e fondata su principi saldi ed intramontabili. Tutto ciò anche in controtendenza con la situazione generale.

Occorre infatti rilevare che con la crisi il parco sostenitori si è inevitabilmente assottigliato, ma la nuova immagine, le nuove professionalità inserite e l’evidente rafforzamento delle potenzialità di comunicazione stanno risaltando agli occhi di importanti aziende della zona che hanno iniziato a prendere contatto sia con il Presidente che con l’ufficio stampa della società (diretto dalla giornalista Agnese Testadiferro).

Dopo aver fatto vedere lo stemma e il logo, ma anche le nuove divise e i nuovi borsoni, la parola è passata ai responsabili delle varie discipline.

Il direttore tecnico del taekwondo Marco Porcarelli (anche vicepresidente della LibertasJesi) ha presentato gli atleti e i successi raggiunti negli anni, tra cui a livello italiano 15 medaglie di bronzo, 9 d’argento e 2 d’oro.”Molte sono le giovani promesse che hanno portato a casa il secondo podio negli ultimi campionati italiani a squadre regionali. Un grazie per i traguardi raggiunti va agli istruttori Coppari Mauro,Stefano Sabbatini, Michele Latini, Michele Berluti, Alessandra Stronati, Andrea Sabbatini”.

Ad illustrare il settore della ginnastica artistica Sara Fratoni, responsabile della segreteria di presidenza. “Ci sono degli appuntamenti annuali a cui i ginnasti partecipano con entusiasmo e impegno. Il responsabile di questo settore è Giuliani Tiziana, mentre il preparatore atletico Gigli Alessandro. Gli allenatori: Giuliani Tiziana, Freddi Roberta, Animali Alice, Saturni Valentina, Palombini Roberta, Talacchia Cristiana, Morganti Nicola e Marta Campanelli”.

Infine per la pallavolo il responsabile tecnico e dell’area medica Dr Umberto Romagnoli oltre a presentare gli altri allenatori e le squadre si è soffermato sul progetto postura che occuperà sempre più uno spazio importante durante gli allenamenti. “Porre attenzione alla postura dei ragazzi sin dalla tenera età significa aiutarli a crescere bene, la postura è una conseguenza di tanti dettagli. Lo staff : direttore sportivo Taini Franco, allenatori per mini volley e under 13 Paola Perlini,under 14,16,18 e seconda categoria Vasconi Gabriele e Pentericci Marco, serie D femminile Santoni Simone e Gasparini Daniele, serie D maschile Romagnoli Umberto e Cerioni Massimiliano, preparatore atletico Galeazzi Giovanni”.

Infine ci sono stati i saluti dell’assessore Coltorti che dopo aver ringraziato per il successo e la  partecipazione alla notte azzurra ha ricordato l’impegno del presidente Giuliani e la sua dedizione negli anni a vantaggio della società sportiva e della cittadinanza “vedere tutti questi volti giovani, sorridenti e fieri di essere sportivi che riempiono questa sala consiliare è a dir poco bellissimo. Conosco la dedizione con cui lavora il presidente Italo Giuliani e i valori che negli anni ha trasmesso ai ragazzi. Jesi non è città europea dello sport solo per i volti noti della scherma e del calcio, ma lo è grazie a voi e a chi come voi fa sport, ma anche grazie a chi porta avanti con amore le società”.

La serata ha evidenziato un clima sereno, rispettoso, attento dove atleti, dirigenti, tecnici e famiglie sono state a stretto contatto in un gruppo coeso.

Le novità, i servizi ed i benefit realizzati sono stati percepiti dalle famiglie che stanno indirizzando i propri figli verso i corsi che ufficialmente ripartiranno da lunedì 15 settembre.

Con questa nuova e consolidata ottica riprenderanno gli allenamenti e le lezioni partendo, intanto,  dai numeri dello scorso anno: 140 atleti nella ginnastica artistica, altrettanti 140 nella pallavolo e 54 nel taekwondo.

Confidando che l’impegno e gli sforzi di questa storica società vengano percepiti dalla cittadinanza, LibertasJesi inizia con i migliori auspici l’imminente anno sportivo.

Ricordiamo che per info ed iscrizioni sui vari corsi potete consultare il sito www.libertasjesi.it, (che sarà nuovamente attivo entro breve), l’email info@libertasjesi.it,  oppure contattare la segreteria della società al 0731  208358 o recarvi presso gli uffici al centro di Jesi in Via G.B. Pergolesi, 8.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.