Maltempo, danni e disagi nel fabrianese: Sassoferrato e Cerreto d’Esi tra i centri più colpiti - Password Magazine

Festival Pergolesi

Maltempo, danni e disagi nel fabrianese: Sassoferrato e Cerreto d’Esi tra i centri più colpiti

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

FABRIANO- «La situazione legata all’emergenza maltempo a Fabriano è sotto controllo e monitorata costantemente» così il Comune di Fabriano in un comunicato diffuso in mattinata.
A quanto si apprende, le zone più danneggiate sono in particolar modo due frazioni: Albacina e Argignano, dove gli operai e i tecnici del Comune stanno già intervenendo.

Il sindaco Daniela Ghergo, l’Assessore ai lavori pubblici Lorenzo Vergnetta e il consigliere delegato alla Protezione Civile Massimo Spreca, da questa notte stanno seguendo l’evolversi della situazione direttamente sulle aree più colpite insieme alla Protezione Civile di Fabriano e ai mezzi di soccorso per verificare i danni e gli interventi più urgenti.

Esprimiamo la nostra solidarietà e vicinanza- dichiara il sindaco Ghergo – ai Comuni a noi vicini e a tutti i Comuni della Regione che sono stati gravemente colpiti dalle alluvioni di questa notte. Stiamo offrendo la nostra collaborazione ai Comuni limitrofi nella gestione dell’emergenza».

Ad essere particolarmente colpiti sono stati le cittadine dell’entroterra con Sassoferrato che sembra essere tra i centri maggiormente coinvolti con auto portate via e si segnala anche il crollo del ponte pedonale sul torrente (nella foto sotto).

Screenshot_20220916_174135
Foto pubblicata da Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio AN PU e AP FM MC

Ora la situazione sembra anche qui essere tornata sotto controllo con il Comune che in un post su Facebook rassicura la cittadinanza e ringrazia gli volontari e forze dell’ordine impegnate nelle operazioni: «Si informa la cittadinanza che attualmente la situazione sul territorio comunale è sotto controllo. Gli addetti ai lavori stanno procedendo con le verifiche del caso. Si coglie l’occasione per ringraziare la Sassoferrato Protezione Civile, la Croce Rossa Italiana – Comitato Sassoferrato e le ditte che per tutta la notte sono intervenute per i soccorsi e per ripristinare per quanto possibile la viabilità minima».

Anche a Cerreto D’Esi le precipitazioni che si sono abbattute hanno avuto forti conseguenze: «In poche ore, è caduta una quantità di pioggia pari alla somma totale delle precipitazioni stimate per molti mesi – sono le parole di David Grillini -. Questa incredibile massa di acqua ha generato delle importanti criticità sul territorio comunale che hanno tenuto impegnati gli agenti della Polizia locale, le forze dell’ordine ed i volontari della protezione civile fino a questa mattina. Questa notte due famiglie, per un totale di sei persone, non sono potute rientrare a casa e sono state accompagnate dalla protezione civile in strutture ricettive del territorio».

Sono arrivate decine di segnalazioni di garage allagati, mentre nella zona nord del paese, l’acqua è arrivata ai primi piani delle abitazioni. La viabilità è emersa come la criticità maggiore: «Per alcune ore Cerreto d’Esi è risultata parzialmente isolata in quanto è stato chiuso lo svincolo della Pedemontana e la strada provinciale Muccese 256, che collega il Comune ad Albacina, è stata interessata da una colata di fango e detriti che ha bloccato la circolazione. La viabilità è stata ripristinata nelle prime ore del mattino, grazie all’impegno profuso da Anas e protezione civile.
Si sono verificate anche delle cadute di frammenti delle coperture dalle abitazioni disabitate del centro storico».
Il Sindaco e la giunta hanno costantemente monitorato l’evolversi della situazione direttamente sul posto.
In queste ore i tecnici comunali stanno eseguendo sopralluoghi in tutti gli edifici pubblici e stanno verificando le condizioni di tutte le strade comunali.
Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.