Protocollo d'Intesa del Volontariato, associazioni escluse dal Comune? | Password Magazine

Protocollo d’Intesa del Volontariato, associazioni escluse?

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Il 23 gennaio è stato firmato al Comune di Jesi un protocollo d’intesa tra Associazioni di volontariato e Amministrazione comunale alla presenza del sindaco e dell’Assessore per i rapporti col mondo del volontariato Paola Lenti.

Parole di rammarico arrivano da Cittadinanzattiva unitamente alla sua rete Tribunale per i Diritti del Malato che, lamenta, «non ha “avuto il piacere di parteciparvi». I coordinatori dell’Assemblea territoriale Cittadinanzattiva Ancona Nord- Chiaravalle Gianni Torresan e del Tribunale per i Diritti del Malato Pasquale Liguori, affermano, più precisamente che  «nessun invito è stato mai recapitato» e che «pertanto,  tenuto conto di quanto è dato leggere nel Protocollo di intesa, ovvero “fare rete con l’associazionismo”, “sinergia con le associazioni”, “diventare punto di riferimento per tutte le associazioni”, questo sembra, alla resa dei conti, una ingiusta per quanto immotivata mancanza anche in ragione del fatto che Cittadinanzattiva e la sua rete del TDM operano sul territorio da ben oltre 20 anni e per non parlare poi del fatto che proprio quest’anno ricorrono i 40 anni della nascita del Movimento nazionale di Cittadinanzattiva e della sua rete del TDM. Mancanza, questa, a cui, si auspica, l’Amministrazione comunale possa presto porre rimedio».

D’altro canto, il Comune replica: «Il protocollo d’intesa è stato stipulato tra l’Amministrazione comunale e il Coordinamento delle Associazioni di Volontariato e Promozione Sociale, non dunque con singole associazioni. Il Coordinamento, come noto, è stato costituito con l’obiettivo di essere un facilitatore di rete nei rapporti tra le associazioni e con le istituzioni. Proprio per questo il Coordinamento ha comunicato all’Amministrazione comunale, che sarà ben lieto di accogliere anche Cittadinanza Attiva e Tribunale del Malato, così come altre associazioni ad oggi non aderenti, qualora ne facciano semplice richiesta, non avendo ovviamente preclusioni di sorta per alcuno» Per l’assessora Paola Lenti: «L’occasione propizia potrà essere l’incontro pubblico che l’Amministrazione comunale sta organizzando per la giornata di venerdì 2 febbraio prossimo presso la sala consiliare proprio per illustrare a tutto il mondo dell’associazionismo presente nel nostro territorio i contenuti del protocollo sottoscritto e la modalità di lavoro comune che si intende sviluppare».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.