Scuola Martiri della Libertà, chiusa la rampa per disabili. Genitori in allarme: "Così la disabilità diventa stigma" | | Password Magazine

Scuola Martiri della Libertà, chiusa la rampa per disabili. Genitori in allarme: "Così la disabilità diventa stigma"

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

 

JESI – Alla Scuola Martiri della Libertà di via Asiago è stata resa inaccessibile la rampa per disabili. Insegnanti e personale della scuola avrebbero deciso che questa fosse la soluzione migliore per impedire ai bambini normodotati di correrci sopra, con il rischio di farsi male. A denunciare il fatto, è un genitore, allarmato per la chiusura della passaggio: ” Spesso capita che i bambini con il trolley usufruiscono della rampa per uscire da scuola e che, senza controllo dei genitori corrono lungo di essa urtandosi tra loro o salendo sui muretti – ci racconta il genitore –  La scuola ha pensato bene di risolvere il problema ostruendone l’accesso, con la catena da una parte e con un secchio dei rifiuti dall’altra. Infine, vi è stato apposto un cartello “con scritto riservato ai disabili”. Una scelta che, ovviamente, ha creato del trambusto, tanto che le insegnanti sarebbero uscite a fine lezione per spiegare ai genitori il perché del loro gesto: “Ci hanno detto che per fortuna quest’anno a scuola non ci sono bambini con disabilità motorie e che dunque la rampa può essere chiusa. Ma la rampa è solo per disabili motori? – si interroga il genitore – Ci sono presso la scuola altri tipi di disabilità che si avvantaggiano dell’uso della rampa così come pure gli alunni con la cartella trolley. Perché non dargli la possibilità di usufruirne?”. E infine conclude: “La soluzione non poteva essere quella di avvisare i genitori che la rampa non deve essere usata in modo improprio ma in modo ordinato e senza correre? In questa maniera, inoltre, si rischia anche di “stigmatizzare” il disabile che ne fa uso, rendendolo ancora più “visibile” agli  occhi degli altri bambini”.  (Chiara Cascio). 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.