Traffico, limitazioni per i veicoli più inquinanti | | Password Magazine

Traffico, limitazioni per i veicoli più inquinanti

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Limitazioni al traffico nel centro urbano per i veicoli più datati e potenzialmente più inquinanti. Lo stabilisce l’ordinanza del sindaco Massimo Bacci che, dando seguito alle disposizioni regionali ed alle decisioni del Consiglio comunale, prevede il divieto di transito ai veicoli diesel pre-euro, euro 1 ed euro 2 sprovvisti di filtro antiparticolato per le giornate di martedì e giovedì, dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e dalle ore 14.30 alle ore 18.30. Il provvedimento entrerà in vigore martedì 20 gennaio e resterà attivo fino al 28 febbraio prossimo. Sono ricompresi nella limitazione al traffico anche i ciclomotori ed i motocicli pre-euro.

L’ordinanza, che rientra tra i provvedimenti finalizzati alla riduzione della concentrazione di polveri sottili nell’aria, scaturisce dal rilevamento dei dati delle Pm10 della centralina della Provincia di Ancona che ha registrato un numero di superamenti al valore limite di 50 mg/mc superiore ai 35 giorni ammessi dalla legge nel corso di un anno. La limitazione al traffico dei veicoli più inquinanti è infatti stata considerata dal Consiglio comunale uno dei provvedimenti da assumere, specialmente nel periodo invernale quando le emissioni complessive in atmosfera aumentano per effetto anche del riscaldamento domestico e delle particolari condizioni meteorologiche che ostacolano la dispersione degli inquinanti.

In deroga al divieto di transito possono circolare i veicoli che, pur rientrando tra le categorie sottoposte a limitazione, sono alimentati anche a metano, gpl, o adibiti a trasporto pubblico, taxi,  o mezzi in servizio a forze dell’ordine, operatori del soccorso, o che circolino avendo a bordo almeno tre persone. Relativamente ai veicoli commerciali, sono esclusi quelli che effettuano operazioni di carico e scarico o che siano intestati ad aziende che abbiano la propria sede all’interno del perimetro dell’area urbana ove vige il divieto di traffico.

Nel sito della rete civica comunale è possibile scaricare l’ordinanza, prendere nota dei veicoli esclusi dal provvedimento e verificare il perimetro dell’area ove vige il suddetto divieto.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.