Volontari di Jesi impegnati nel sisma in Emilia

Anche i volontari di Jesi sono impegnati nel sisma in Emilia. Sono quelli del nucleo di protezione civile “I leoni rampanti” dell’Associazione carabinieri coinvolti dal Dipartimento regionale per prestare i primi soccorsi alle popolazioni colpite dal terremoto. Oggi è rientrato in città il primo gruppo, composto da 5 unità, che da sabato scorso ha contribuito ad allestire un campo di accoglienza a Finale Emilia. Si tratta di Manuela Ceccarelli, Cristiana Ciarimboli, Franco Ferretti, Daniel Marinelli ed Olivio Morganti. Durante la loro permanenza sono stati impegnati due in segreteria, due in sorveglianza ed uno operativo per lavori di montaggio tende ed allestimento dei materiali. Il campo è il più grande della zona ed ospita circa 500 persone di diverse etnie.

Altre 5 unità partiranno sabato prossimo sulla base delle disposizioni che impartirà loro il Dipartimento regionale. Il nucleo di protezione civile “I leoni rampanti” dell’Associazione carabinieri di Jesi è stato costituito 10 anni fa ed ha partecipato a numerosi interventi per calamità naturali. A loro i sensi di gratitudine del sindaco Massimo Bacci: “Di fronte ad una tragedia così profonda mi fa piacere che anche Jesi possa dare il suo piccolo contributo con uomini e donne di comprovata esperienza in materia di protezione civile. È una bella testimonianza. Li ringrazio tutti per l’impegno e la solidarietà che dimostrano e che rappresentano un motivo di orgoglio per la nostra comunità”.

Comunicato da: Comune di Jesi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*