Bilancio e opere pubbliche, Sindaco e Giunta in tour nei quartieri

JESI – Le linee guida del bilancio ed il piano delle opere pubbliche 2015 saranno illustrati nei vari quartieri per permettere ai cittadini di conoscere con esattezza la situazione economico-finanziaria del Comune e capire a quali servizi ed opere pubbliche si darà priorità.

Lo ha deciso il sindaco Massimo Bacci che ha coinvolto la Giunta e le liste di maggioranza in una iniziativa che vuole essere anche occasione di confronto, stimolando i cittadini sia a presentare proposte e suggerimenti per il proprio quartiere, sia a rendersi protagonisti nella tutela e valorizzazione del bene pubblico.

Il primo degli incontri è programmato a Minonna. L’appuntamento è fissato per mercoledì sera, alle ore 21.15 nei locali sottostanti la chiesa parrocchiale. L’occasione permetterà, tra l’altro, di formalizzare ai residenti l’approvazione, da parte della Giunta, delle misure di sostegno alle famiglie ed alle imprese che hanno avuto danni dalla tromba d’aria del luglio scorso. Ma saranno ovviamente i dati di bilancio ad essere protagonisti e con essi la scelta dell’Amministrazione comunale di anticipare l’approvazione dello strumento finanziario prima dell’inizio dell’anno di riferimento. Una scelta assolutamente impegnativa, tenuto conto della costante evoluzione normativa sulla finanza locale. Ma che si intende assumere con grande responsabilità proprio perché vuole essere un segnale di corretta ed efficiente attività amministrativa.

“La realtà insegna – si legge nelle linee guida al bilancio – come la stragrande maggioranza dei Comuni italiani abbia approvato il bilancio di previsione sia del 2013 sia del 2014 addirittura nel secondo semestre dell’anno di riferimento. Ed anche per il 2015 sembra doversi registrare la stessa tendenza a fronte dell’assoluta incertezza normativa da parte del Governo in materia di finanza locale. A ben vedere, però, l’opportunità di approvare celermente i documenti di programmazione è importantissima. Permette di evitare l’esercizio provvisorio, che impone all’Amministrazione di effettuare spese nei limiti mensili di un dodicesimo, impedendo di effettuare investimenti o realizzare opere pubbliche e qualsivoglia assunzione di personale. Durante l’esercizio provvisorio, di fatto, la gestione del Comune è bloccata. E questo non è un segnale di buona Amministrazione”.

Gli incontri successivi, dopo quello di Minonna, sono calendarizzati per la prossima settimana: lunedì 10 novembre a San Giuseppe, presso i locali della ex III circoscrizione in via Tessitori (sopra il centro sociale L’Incontro) sempre alle ore 21.15; stesso orario mercoledì 12 novembre al quartiere Prato presso la sala Aurora adiacente la chiesa di San Sebastiano e giovedì 14 novembre San Francesco, presso la sala della ex II circoscrizione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*