Fiume Esino e fossi minori, tre importanti interventi | | Password Magazine

Fiume Esino e fossi minori, tre importanti interventi

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Un doppio intervento di manutenzione nel fiume Esino per ridurre il rischio idrogeologico e ulteriori lavori in prossimità del campo da rugby per scongiurare allagamenti. È una azione ad ampio raggio quella che vede coinvolti, tra gli altri, il Comune di Jesi, l’Anas e la società di rugby. Un intervento coordinato, in quello spirito di collaborazione e piena sinergia che lo stesso capo di protezione civile, prefetto Franco Gabrielli, ha auspicato e richiamato in occasione della sua visita di domenica scorsa a Jesi.

Il primo intervento si è sviluppato lungo l’area del Moreggio dove l’Amministrazione comunale, con un investimento di 40 mila euro, ha proceduto alla ripulitura dell’alveo centrale dai detriti e dal materiale depositato al fine di favorire il miglior deflusso delle acque ed evitare così esondazioni lungo le sponde. Sempre sul fiume Esino, in prossimità del ponte San Carlo, si sta procedendo ad effettuare importanti lavori di movimentazione, proprio per ampliare la portata dell’alveo e mettere in piena sicurezza le sponde.

Parallelamente l’Amministrazione comunale sta coordinando il terzo intervento che interessa la rete idrica minore. In particolare, nella zona del campo da rugby, sono in svolgimento diverse attività: l’Anas sta realizzando un muro nel sottopasso della superstrada finalizzato ad evitare fuoriuscite di acqua dal fossato sottostante. A sua volta  la società di rugby sta pulendo parte di un ulteriore fosso, denominato Frattale, responsabile dei precedenti allagamenti, mentre sono in corso i lavori di sistemazione dei canali di scolo stradali.

L’Amministrazione comunale, nel ringraziare tutti i soggetti coinvolti, ribadisce il proprio impegno a gestire in maniera unitaria gli interventi finalizzati alla riduzione del rischio idrogeologico e si augura che presto possano essere realizzati, in piena collaborazione con la Provincia, i lavori per la messa in sicurezza definitiva della zona che ricomprende la Riserva dell’Oasi Ripa Bianca.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.