Se tornassero le panchine in piazza Pergolesi…

JESI –  Pubblichiamo di seguito la lettera di un residente del centro storico, Sergio Ruggieri:

“Sarà per il caldo umido asfissiante, per le cose che ci fanno “stranire”per la situazione complessiva che non lascia un attimo tranquilli, ma l’ultima del Sindaco francamente da qualsiasi punto di vista la guardi, lascia perplessi !!!!

I vandali vanno educati e non e’ un problema semplice, con l’esempio, con il fare capire loro che le “cose pubbliche sono di tutti!”.

Certo che se gli esempi che vengono dall’alto sono di tutt’altro indirizzo e’ sempre piu’ difficile coinvolgere chi si sente escluso, messo ai margini e questo accade anche a Jesi.

La gogna mediatica non penso serva assolutamente a questo scopo!!!!!

Credo sarebbe molto più’ utile spendere il danaro pubblico per rimettere a posto le cose devastate o rotte!!!!!

Dato il tormentone intorno alla statua del “Pergolesi” e piazzetta antistante credo che i nostri solerti amministratori hanno visto che ancora dietro la statua ci sono i segni di panchine che un tempo offrivano riposo all’ombra degli alberi circostanti.

Per esempio riposizionare le tre panchine otterrebbe un duplice risultato: uno offrire un luogo tranquillo dove sedersi a chi ha bisogno di un attimo di tranquillità. Due non la darebbe vinta a chi cosciente o incosciente ha voluto stravolgere questo angolo del centro città!!!”

UN RESIDENTE DEL CENTRO STORICO – C.SO MATTEOTTI
SERGIO RUGGIERI

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*