Sequestrata officina abusiva, l'operazione della Polizia stradale | Password Magazine

Sequestrata officina abusiva, l’operazione della Polizia stradale

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

OSIMO – Nel corso di alcuni controlli, avvenuti in settimana, alle attività di riparazione, vendita e gestione amministrativa dei veicoli, la Polizia Stradale di Ancona – Distaccamento di Fabriano si è insospettita dalle frequenti movimentazioni e andirivieni di carri attrezzi, veicoli verso un capannone nelle campagne del territorio di Osimo, poco visibile dalla strada per la presenza di una folta vegetazione.

I sospetti si facevano ancora più fitti dato che il capannone era isolato in aperta campagna ed in un luogo scarsamente abitato, per cui i poliziotti, dopo aver verificato la situazione attraverso dei minuziosi sopralluoghi ed una articolata attività di investigazione, si sono recati all’interno della struttura per verificare le attività che effettivamente vi si svolgevano. Entrati nel capannone hanno scoperto una vera e propria officina abusiva con attività di autoriparazioni meccaniche e di carrozzeria di veicoli; hanno constato nell’immediato l’assenza dei requisiti di legge e delle prescritte autorizzazioni ed hanno notato persino un grosso forno per la verniciatura dei veicoli con una tubazione diretta verso l’esterno per emettere i fumi nell’atmosfera, oltre a varie auto e carcasse di auto d’epoca.

Resisi conto delle chiare irregolarità, gli uomini della Polizia Stradale hanno immediatamente “congelato” la situazione illecita eseguendo il sequestro amministrativo delle attrezzature e di tutte le strumentazioni utilizzate per le riparazioni meccaniche e di carrozzeria, compreso il grosso forno, ed applicato le previste sanzioni pecuniarie.

La Sezione Polizia Stradale di Ancona è dotata di una squadra specializzata e periodicamente impegnata nei controlli sulle officine che eseguono riparazioni e vendita di veicoli nonché sulle autoscuole.

L’operazione in parola si è svolta con il coordinamento e la stretta collaborazione della Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento di Polizia Stradale per le Marche,
consolidando risultati già significativi ottenuti in questa provincia che confermano l’attenzione della Polizia Stradale verso tali tipi di attività illecite.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.