Concorso "Photoforchange" | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Concorso "Photoforchange"

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

“Photoforchange – Sustainable living in changing economy”. Presso la Sala Raffaello della Regione Marche è stato presentato dal dirigente regionale all’Ambiente, Antonio Minetti, il concorso fotografico di rilevanza europea “Photoforchange – Sustainable living in changing economy”, organizzato dalla Svim (Sviluppo Marche) e in collaborazione con la Regione Marche, l’Università Politecnica delle Marche, il Comune di Torino, partner del  progetto. Il concorso ha l’obiettivo di informare e accrescere la consapevolezza, in particolar modo dei giovani dei cinque paesi europei coinvolti nel progetto (Italia, Croazia, Polonia, Ungheria, Svezia e Grecia) sui temi della green economy, della transizione energetica e della riduzione dell’impatto ecologico per promuovere un cambiamento verso un sistema di vita sostenibile e rispettoso dell’ambiente. La giuria del concorso si compone di 3 fotografi di notevole esperienza professionale, maturata anche in contesti internazionali, quali Matias Klum, fotografo svedese e Stefano Unterthiner, naturalista italiano che collaborano con la National Geographic e Roberto Caccuri, fotografo per l’agenzia Contrasto. Le migliori opere selezionate saranno esposte a Bruxelles durante la settimana europea per l’Energia Sostenibile (EUSEW) che si terrà dal 18 al 22 giugno 2012 e ai vincitori verrà assegnato un premio. A margine della conferenza stampa l’assessore regionale Sandro Donati ha inviato una nota con la quale esprime soddisfazione per l’iniziativa.

“Il successo della prima edizione del concorso fotografico – ha sottolineato Donati – ha evidenziato che il mezzo fotografico è di grande impatto mediatico ai fini della sensibilizzazione verso i temi dell’energia e della sostenibilità in genere. Le politiche energetiche integrate hanno rappresentato il nostro obiettivo politico principale degli ultimi anni. Ora diventa impegno rilevante l’attuazione di queste politiche, anche in un contesto di oggettiva difficoltà ed incertezza. Tanto più impegno quindi va messo in tutte quelle azioni che possono consolidare, evidenziare, stimolare nuove pratiche ed incentivare, infine, sia chi opera nel settore pubblico come chi opera nel privato”.

Nei prossimi giorni sul sito www.citu_sec.ue verrà pubblicato il bando con le modalità per partecipare al concorso. (a.f.)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.