Il pianista dei sette mari al Pergolesi

Teatro Pergolesi

di Marco Torcoletti

JESI – “Non sei fregato veramente finché hai da parte una buona storia e qualcuno a cui raccontarla”. E si tratta proprio di una storia buona, anzi buonissima, ma soprattutto ricca di suggestione. È quella del musicista Novecento, uscito dalla penna di Alessandro Baricco, di scena al teatro Pergolesi mercoledì 23 maggio alle 21.15. Il pianista nato e cresciuto su una nave da cui il destino vuole non debba mai scendere. Il mondo ne esalta il talento, sebbene proprio il mondo gli sia sconosciuto. Dopo la riuscita tappa al Gentile di Fabriano, lo scorso marzo, a portare sulla scena l’avvincente vicenda “del più grande solleticatore d’avorio dei sette mari” è l’associazione Res Humanae di Jesi con il Patrocinio del Comune. Un recital, prodotto dall’associazione Papaveri e papere, che vede impegnati l’attore Fabio Bernacconi, accompagnato dall’inconfondibile tromba di David Uncini e dal piano della brava Paola Taticchi, per la regia di Mauro Mori. Informazioni e prenotazioni al 338 2875485. Biglietto unico: € 10.00. Prevendita online sul circuito www.ciaoticket.com. Botteghino del Teatro Pergolesi aperto dalle 19 del giorno di spettacolo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.