Banner Aprile IH Victoria

Inaugurazione nuovo Commissariato, al taglio del nastro il Capo della Polizia Gabrielli

JESI – Si è svolta questa mattina la cerimonia di inaugurazione del nuovo Commissariato di Polizia di Stato, a seguito del trasferimento da via Montebello alla sede di via Marco Polo che ospita anche la Polizia stradale.

Una struttura moderna, ampia, con misure antiterrorismo e soprattutto funzionale per le molteplici attività che le forze di polizia – suddivise tra 40 agenti del Commissariato e 16 di Polizia stradale  – svolgono sul territorio, per altro dotata di ampi parcheggi a servizio dei cittadini.
I lavori, iniziati nel 2011, hanno dato vita ad un edificio di circa 3000 metri quadrati, divisi su più piani, all’insegna del risparmio energetico  grazie ai 1000 metri quadrati di pannelli solari disposti sul tetto che permettono alla nuova struttura di essere autosufficiente nella produzione di energia elettrica. All’ingresso, una sala di controllo dotata delle più moderne e sofisticate applicazioni tecnologiche, con veloci sistemi di localizzazione per chi si rivolge al 113.

Ad assistere al taglio del nastro, un numeroso pubblico di ospiti tra cui sindaci della Vallesina, parlamentari e figure politiche, istituzionali e religiose della città e della Regione, rappresentanti delle forze di Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, giornalisti.

Insieme al dirigente del Commissariato di Jesi Antonio Massara e al sindaco di Jesi Massimo Bacci, protagonisti della cerimoniale le alte cariche di Polizia di Stato: oltre al questore Oreste Capocasa e al prefetto di Ancona Antonio D’Acunto, per la prima volta è arrivato a Jesi anche il Capo della Polizia Direttore generale della Pubblica Sicurezza Franco Gabrielli:  “Questo è un territorio che ha dato lustro al nostro Paese, sia nel campo dell’imprenditoria che dello sport – ha detto il Capo Gabrielli, rivolgendo lo sguardo a  l’on. Valentina Vezzali, presente alla cerimoniua –  Proprio perché è formato da tante persone per bene è giusto che i presidi di legalità, come questo, siano un’ulteriore affermazione della volontà di questa gente di lavorare in armonia e serenità per far crescere questo territorio e tutto il territorio nazionale”.

Il Prefetto ha poi continuato “Il fatto che oggi possiamo inaugurare una struttura così nuova e così efficiente è motivo di soddisfazione: e la soddisfazione è ancora maggiore visto che si tratta di una struttura voluta fortissimamente dalla comunità e dalle istituzioni locali, rappresentazione plastica del fatto che le forze di polizia non sono percepite come qualcosa di altro da se’, come il luogo della repressione o nel quale si chiede conto dei comportamenti tenuti ma come espressione più alta della affermazione della legalità sul territorio”.
Parole di ringraziamento e di benvenuto dal sindaco Massimo Bacci: “In questa nuova sede, le forze dell’ordine potranno operare in un edificio ampio, capiente, funzionale, ubicato in una posizione strategica, sia perché inserito in un quartiere sensibile, sia perché facilmente accessibile da tutta l’area della Vallesina a cui Jesi fa riferimento.  Con l’ulteriore valore aggiunto dato dall’abnegazione, dallo spirito di servizio, dalla professionalità degli agenti di polizia e delle altre forze dell’ordine del nostro territorio.

Prima del taglio del nastro, il Prefetto, accompagnato dal prefetto di Ancona Antonio D’Acunto e dal questore Oreste Capocasa, ha deposto una corona d’alloro al monumento dedicato ai caduti della Polizia di Stato.  Il vescovo Don Gerardo ha poi provveduto a benedire la nuova struttura. Al termine della cerimonia il capo della Polizia Franco Gabrielli ha fatto visita agli Stabilimenti della Polizia di Stato di Senigallia (Ancona).
Chiara Cascio

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.