La Traviata, al debutto il direttore d'orchestra Montesano


JESI – Pubblico in trepidazione, un nuovo allestimento e il debutto del direttore d’orchestra. Sono davvero molti gli elementi eccezionali de “La traviata” di Giuseppe Verdi che debutta in un nuovo allestimento della Fondazione Pergolesi Spontini nella regia di Franco Dragone. Creatore di eventi conosciuti in tutto il mondo, Dragone torna a Jesi dopo aver firmato con grande successo, lo scorso settembre, l’inaugurazione del XVI Festival Pergolesi Spontini, in una grande festa teatrale seguita da 2500 persone. La direzione è affidata al torinese Giuseppe Montesano, attualmente direttore della Wiener Mozart Orchester e conductor in residence della Vienna Strauß Philharmonic Orchestra, al suo debutto direttoriale in Italia. Nato a Torino per Montesano questa jesina è la prima esperienza in Italia: “Ho sofferto molto questa lontananza con il mio paese, uno dei miei sogni nel cassetto infatti sarebbe quello di diventare direttore di una realtà in Italia. In Germania c’è molto spazio per i giovani”. A Jesi per caso: “E’ stato il direttore De Vivo ad avermi conosciuto in occasione di un premio ed offrirmi questa opportunità. Il Teatro jesino è straordinario, l’acustica è incredibile: si possono cogliere una miriade di sfumature, come se il musicista fosse seduco accanto allo spettatore. Sono molto contento di debuttare con “La traviata”, non poteva esserci titolo migliore per me “.

Un curriculum straordinario. Montesano è nato a Torino nel 1982. Ha iniziato gli studi musicali nel conservatorio della sua città per poi proseguire la formazione in direzione d´orchestra presso il conservatorio di Milano nella classe del Maestro Vittorio Parisi e, grazie ad una borsa di studio della Associazione per la Musica De Sono, nella classe del Maestro Georg Mark a Vienna, dove attualmente sta completando il dottorato in estetica. In qualità di direttore d´orchestra e direttore di coro ha ricevuto numerosi riconoscimenti vincendo premi in festival e concorsi nazionali ed internazionali tra cui il primo premio all´International Conducting Competition di Graz (Austria) nel 2011 ed il primo premio al concorso internazionale per direttori d´opera indetto dal Teatro di Costanta (Romania) nel 2016. Ha diretto concerti, opere ed operette in Austria, Italia, Germania, Stati Uniti, Grecia, Irlanda, Repubblica Slovacca, Romania e Russia. Dal 2013 al 2015 è stato direttore assistente presso la Neue Oper Wien dove, tra gli altri, ha collaborato con Peter Eötvös per la messa in scena dell’opera “Lilith”. Dalla Stagione 2014/15 è assistente di Philippe Jordan presso i Wiener Symphoniker. Dopo la carica di direttore musicale della compagnia Johann Strauß Operette Wien, con la quale ha portato in tournee le operette di StraußWiener Blut e Der Bettelstudent, è attualmente direttore della Wiener Mozart Orchester e conductor in residence della Vienna Strauß Philharmonic Orchestra.

“La traviata” è tra i titoli più celebri ed amati del grande repertorio, andrà in scena venerdì 3 febbraio 2017 alle ore 20.30 con repliche sabato 4 febbraio alle ore 20,30 e domenica 5 febbraio alle ore 16 (anteprima giovani il 1 febbraio ore 16), per la Stagione Lirica di Tradizione del Teatro Pergolesi nell’ambito della Stagione Lirica unica “Opera Ancona Jesi”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*