Maiolati, "Trivio e Quadrivio"

Un excursus nelle melodie: dal jazz al blues, dal folk alla lirica. Insieme alla poesia, alla filosofia, all’arte e alla scienza, quest’anno sarà la bella musica, declinata in diversi generi, il filo conduttore della settima edizione di “Trivio e Quadrivio. Discorso e numero” organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune. Una rassegna, quella che andrà in scena nei luoghi più significativi del capoluogo collinare e della cittadina di Moie da mercoledì 1° a sabato 11 agosto, fra le più originali e stimolanti del panorama regionale.

“La manifestazione torna con una veste ogni volta nuova e coinvolgente, e con un livello qualitativo sempre più alto – sottolinea l’assessore alla Cultura Sandro Grizi – e ciò a dispetto dei tagli imposti dalle finanziarie e di un budget risicato, che ci ha comunque permesso, grazie all’impegno di volontari, appassionati e associazioni, di confezionare una proposta davvero qualificante e suggestiva. Un evento al quale hanno collaborato, fra gli altri, realtà marchigiane prestigiose come il San Severino Blues e punti di riferimento della nostra comunità come l’Istituto comprensivo Carlo Urbani”. Una rassegna, quindi, che ha come costante la musica, soprattutto in nome del “nostro grande concittadino Gaspare Spontini – evidenzia il sindaco Giancarlo Carbini – al quale è dedicato un importante appuntamento: l’apertura dell’Accademia musicale Spontini nei locali ristrutturati e riqualificati dell’ex Scuola Pia, conosciuta come Casa delle Fanciulle, con l’obiettivo di portare nel mondo il nome di Maiolati Spontini e dal mondo cantanti lirici nel nostro capoluogo a perfezionare la loro tecnica, sotto la giuda del direttore artistico Giorgio Merighi”. E proprio il grande tenore, ormai marchigiano d’adozione, sarà uno dei protagonisti del Gran gala lirico del 9 agosto, uno degli appuntamenti clou del calendario.

“Trivio e Quadrivio” si svolgerà in luoghi come il parco Colle Celeste, la Scuola PiaSpontini, la chiesa di Santo Stefano e il centro storico a Maiolati Spontini, e come la biblioteca “eFFeMMe23” e l’abbazia romanica Santa Maria a Moie. Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito.

Gli appuntamenti dal 1° al 5 agosto

La prima giornata della rassegna, mercoledì 1° agosto, riserva due appuntamenti nella suggestiva cornice dell’abbazia romanica di Moie. Alle ore 19, nella Sala capitolare recentemente restaurata, ci sarà l’inaugurazione della mostra “I manipolatori del tempo” dell’artista e fotografo jesino Giampiero Barchiesi. La presentazione delle opere sarà a cura della professoressa Emanuela Graciotti. A seguire, alle ore 21, nel cortile dell’abbazia, performance a cura di Franco Rustichelli, ordinario di fisica dell’Università Politecnica delle Marche e habitué della rassegna maiolatese, dal titolo “La conquista del tempo”. Sarà anche proiettato il filmato “Cellule staminali”, con protagonista Vanessa Gravina, per la regia di Italo Moscati.

Giovedì 2 agosto (ore 21,30) “Trivio e Quadrivio” si sposterà al Parco Colle Celeste di Maiolati Spontini, con il concerto “Portrait of Duke”: un omaggio a Edward Kennedy Ellington noto come Duke Ellington, considerato uno dei più importanti compositori di tutta la storia del jazz e uno dei grandi compositori Americani del1900. A riproporre i suoi successi saranno i Sunday Night Big Band, una formazione marchigiana di ben diciotto elementi.

L’appuntamento di venerdì 3 agosto (ore 21,30), nel piazzale di fronte la biblioteca “eFFeMMe23” di Moie, è uno dei più prestigiosi e attesi della rassegna. Grazie alla collaborazione con San Severino Blues 2012, andrà in scena il concerto-spettacolo di Bob Brozman, chitarrista e musicista statunitense, considerato il più grande suonatore ed esperto al mondo di chitarra resofonica, strumento nato negli anni ’20 del Novecento e recuperato nel blues e nella musica hawaiana. È un artista poliedrico, capace di esibirsi in numerosi stili, come blues, gipsy jazz, calypso, ragtime, musica hawaiana e caraibica, inoltre è un linguista, un antropologo ed un etnomusicista. Attualmente ricopre il ruolo di professore associato all’università di Sydney ed è coinvolto in un progetto volto a fornire ai musicisti dei paesi del Terzo mondo strumenti e apparecchiature di registrazione che rimarrebbero inutilizzati nei paesi occidentali. Non sarà, quindi, solo un concerto ma un incontro con un personaggio d’eccezione.

Sabato 4 agosto la manifestazione si sposta di nuovo al parco Colle Celeste di Maiolati Spontini, con una serata (dalle 21,30) dedicata alla musica popolare e world music. Protagonista, il gruppo Omphalos, che vanta una lunga esperienza nella musica etnica e popolare e collaborazioni con artisti come Eugenio Bennato e Taranta Power. Il concerto è anche un modo per “mantenere il legame fra Maiolati e la musica popolare dopo la fine dell’esperienza dell’Eurofolk – osserva l’assessore Grizi – visto che il gruppo Omphalos aveva vinto nel 2007 la tappa maiolatese per poi aggiudicarsi la finale europea a Malaga, in Spagna”.

La prima settimana di “Trivio e Quadrivio” si chiuderà domenica 5 agosto alle ore 21 alla Scuola Pia Spontini di Maiolati, con la serata di musica e poesia “Fiori dell’essere”. Saranno presentati i versi del giovane poeta marchigiano Andrea Pergolini, con canto e voce recitante di Lucia Fiori, la fisarmonica di Raffaele Damen e la voce recitante di Mauro Pierfederici.

Dal 7 all’11 agosto si alterneranno in vari luoghi del capoluogo eventi di grande suggestione, con protagonisti di prestigio come il tenore Gianfranco Cecchele, che riceverà il “Premio Gaspare Spontini”, il soprano di origine sudafricana Tsakane Valentine Maswanganyi, studiosi come Manilo Bellesi e Andrea Boldrini, ma anche “artisti” speciali come gli alunni dell’Istituto comprensivo “Carlo Urbani” di Moie.

Comunicato da: Comune di Maiolati Spontini

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*