Marijuana nascosta in barattoli, 26enne nei guai - Password Magazine

Festival Pergolesi

Marijuana nascosta in barattoli, 26enne nei guai

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

ANCONA – Nella mattinata di ieri, durante il normale servizio di controllo del territorio, personale della Squadra Volante, transitando in piazzale Italia, ha proceduto al controllo di una vettura di colore nero con a bordo due persone.

In particolare, uno dei due occupanti, un ragazzo italiano di 26 anni giàm noto alle forze dell’ordine per spaccio di stupefacenti, fin da subito assumeva un atteggiamento evasivo al controllo di Polizia.

Di fatto, gli operatori hanno subito notato il comportamento agitato dell’uomo, espresso con sudorazione elevata e lieve tremolio delle mani e hanno percepito l’odore riconducibile a sostanza stupefacente del tipo marijuana.

Gli agenti, pertanto, sono passati ad un controllo più approfondito, perquisendo il ragazzo e il veicolo: all’esito dell’ispezione, veniva rinvenuto nel borsello in possesso dell’uomo un barattolo in plastica con coperchio nero con all’interno sostanza stupefacente del tipo marijuana.

Gli operatori, considerato lo stupefacente trovato, hanno deciso di estendere la perquisizione all’abitazione del ragazzo dove, occultati dietro dei libri, sono stati rinvenuti altri 3 barattoli in vetro contente la stessa sostanza stupefacente.

Tutta la marijuana rinvenuta per un peso complessivo di circa 46 gr è stata sottoposta a sequestro.

Durante la perquisizione domiciliare gli agenti hanno notato vario materiale, quale abbigliamento, materiale tecnologico, smartphone e consolle, profumi, orologi, di valore non commisurato alla professione svolta dal ragazzo ed al tenore di vita che può derivare da tale attività, lasciando presagire che di fatto lo stesso tragga profitto dall’attività delittuosa dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Il ragazzo è stato tratto in arresto per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica sottoposto alla misura degli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida. Il Giudice nella mattinata odierna convalidava l’arresto.

Inoltre, il ragazzo è stato deferito in stato di libertà per omessa denuncia di munizioni, in quanto durante la perquisizione domiciliare, occultati all’interno di una scatola posta sull’armadio della camera, sono state altresì rinvenute due confezioni di cartucce per tiro al piccione, contenenti 20 cartucce di vario marchio che da accertamenti esperiti risultavano irregolarmente detenuti.

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.