Ostello: duro botta e risposta tra Jesi in Comune e la maggioranza [video] | Password Magazine

Ostello: duro botta e risposta tra Jesi in Comune e la maggioranza [video]

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – La questione della riapertura di un ostello a Villa Borgognoni scalda gli animi politici durante questa estate tutto sommato fin’ora non troppo calda. Ieri Jesi in Comune aveva già rilasciato una prima dichiarazione che poneva l’attenzione, tra le altre cose, sulla ipotetica mancanza di spazi per gli uffici ASP nella Casa di Riposo una volta finiti i lavori e su diverse questioni legate alle associazioni intorno a SpaziOstello (qui il testo completo)

Oggi è arrivato un secondo comunicato a rincarare la dose:
“Fare proposte non serve quando le decisioni sono già state prese. Il consiglio comunale di luglio ha dato ulteriore conferma della totale mancanza di disponibilità al dialogo da parte di questa amministrazione. Una chiusura che si palesa anche di fronte a proposte concrete: la nostra idea di utilizzare altre sedi per gli uffici dell’Asp (in alternativa a Villa Borgognoni) è stata bocciata senza spiegazioni. L’ex tribunale, per esempio, perché non è idoneo? L’unico problema è la distanza dalla casa di riposo? Nel silenzio, alcune congetture diventano verità. Siamo convinti che la vicinanza di Villa Borgognoni alla Casa di riposo sia stato il fattore determinante. L’assessore Renzi non ha fornito spiegazioni ma si è limitato ad una strana richiesta di fiducia nel suo operato. L’opposizione però ha il ruolo di scoprire le carte e, in questa storia, si sono accesi i riflettori solo sulla mancanza di progettualità di questa amministrazione sul futuro di Villa Borgognoni.
Si è compiuta la scelta politica di avallare ogni richiesta dell’Asp, nonostante l’ostello è uno dei punti del programma di mandato che la maggioranza ha votato. La patata bollente alla prossima amministrazione. Dal canto nostro non ci dimenticheremo di ricordare alla cittadinanza le vostre responsabilità. L’emergenza della casa di riposo è strumentale in questo contesto: il benessere dei pazienti, la situazione nella struttura è priorità anche per noi. Per questo abbiamo proposto alternative che però non sono state considerate. Evidentemente si vuole legittimare un percorso già deciso nelle “segrete stanze”. Non stiamo lavorando per salvare solo alcune associazioni, sappiamo distinguere le problematiche e non abbandoniamo nessuno. Da questa amministrazione non ci dividono le priorità ma le scelte”.

 

La maggioranza ha poi replicato con questo comunicato:
“Dopo le diverse dichiarazioni post consiglio comunale arrivate da Jesi in Comune, lasciateci far chiarezza senza mistificazioni. L’ovvia scelta di trasferire gli uffici ASP a Villa Borgognoni e non in un luogo distante e difficilmente raggiungibile è stata più volte motivata. Il precedente trasferimento sempre dell’ASP alla Casa di Riposo è il risultato di scelte delle amministrazioni passate con motivazioni identiche e cioè logistiche e di vicinanza. Abbiamo inoltre già annunciato la realizzazione di un tavolo di confronto su Villa Borgognoni per capire se e quale soluzione trovare per l’Ostello, tavolo che non partirà tra anni ma subito dopo l’estate.
Questo l’impegno da noi preso e votato: il consiglio comunale invita l’Amministrazione Comunale, nel pieno rispetto delle linee programmatiche relative alle azioni ed ai progetti da realizzare nel corso del mandato politico-amministrativo 2017-2022, a proseguire il percorso ampio, partecipativo e costruttivo che porti alla ripresa dell’attività di ospitalità (ostello) a Villa Borgognoni. Tale iter non potrà essere disgiunto da un’analisi di fattibilità tecnico-amministrativa-finanziaria sia della funzione che della struttura, il tutto per contribuire a un’efficace promozione turistica di Jesi, o comunque ad un efficiente utilizzo dei suoi contenitori.”

E possibile riascoltare tutto il dibattito avvenuto durante l’ultimo consiglio comunale in questo video, dal minuto 34:

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.