«Protagoniste», un libro di testimonianze al femminile raccolte da Catiuscia Ceccarelli | Password Magazine

«Protagoniste», un libro di testimonianze al femminile raccolte da Catiuscia Ceccarelli

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Esce oggi «Protagoniste», il primo libro dell’imprenditrice, mamma, giornalista e blogger jesina Catiuscia Ceccarelli, marchiato Giraldi Editore.
L’autrice, dopo aver raccolto le interviste per il suo blog lAngolo di Key, ha pensato a distanza di tempo di ricontattare tutte le protagoniste dei suoi racconti, per scoprire cosa ne era stato dei loro sogni così che, ad ogni singola storia, ha potuto aggiungere la domanda finale “E oggi chi sei?”. Ne è nata una raccolta di 17 testimonianze al femminile, storie di donne, che nel loro ordinario, sono riuscite a diventare delle vere e proprie protagoniste, trasformando la propria vita in piccoli capolavori quotidiani.

«Sono modelli di ispirazione – racconta Catiuscia -, tutte loro hanno dato prova di talento e di tenacia e, pur dovendo superare momenti di difficoltà, si sono rimboccate le maniche puntando solo su se stesse. E hanno vinto».

Un messaggio positivo che ha saputo ben evidenziare Tiziana Ferrario, nella prefazione del libro: «Le donne non si arrendono mai, sono inarrestabili. Se credono in un sogno e nelle loro capacità nessuno le può fermare. Tutti noi, uomini o donne, possiamo trovare la nostra strada credendo in noi stessi».

In “Protagoniste” si possono leggere storie di donne che vanno dalla sfoglina alla scrittrice, dalla campionessa mondiale di latte art sul cappuccino alla wedding planner dei vip, dall’architetto alla biologa molecolare alla fotografa che ha sconfitto il cancro al seno diventando madre e tante altre. «Eroine del quotidiano alle quali nessuno dedica mai la giusta rilevanza- continua l’autrice –Forse, il percorso sarà duro e a remare contro saranno proprio coloro su cui si credeva di poter contare. Le ‘Protagoniste’ sono quelle che però ce l’hanno fatta in una società debole e fragile dove è più facile desistere che inseguire un sogno»

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.