Vandali, risse, effusioni spinte al Vallato. Comitato dice basta | Password Magazine
Banner Aprile IH Victoria

Vandali, risse, effusioni spinte al Vallato. Comitato dice basta

JESI – Bottiglie di vetro rotte, bisogni corporali a ridosso delle abitazioni, schiamazzi fino all’alba e atti vandalici: è quanto accade ogni week end nel tratto di via del Molino e Parco del Vallato. Sabato scorso, un episodio di aggressione: un ragazzo di 21 anni sarebbe stato aggredito in via del Molino, dopo una serata in discoteca, restando coinvolto in una rissa che gli avrebbe provocato la rottura del setto nasale e il ricovero in ospedale.

«Mancano i controlli – sentenzia il presidente del Comitato Parco del Vallato – via del Molino Damiano Paoletti – Forze dell’ordine e i gestori della discoteca andrebbero sensibilizzati affinché la zona a ridosso del locale sia maggiormente tenuta d’occhio e tali fenomeni arginati». Anche se la “festa” poi prosegue nel vicino parco e non solo: «Un residente mi ha raccontato di aver sorpreso una giovane coppia scambiarsi effusioni spinte nel pianerottolo di casa sua – continua Paoletti – Senza contare che la gente ha paura ad attraversare il viottolo che accompagna all’ascensore, la cosiddetta Caffettiera. Oramai la strada che da via del Molino, passando per il Parco del Vallato e via XXIV Maggio raggiunge la stazione, sembra essere diventata un concentrato di degrado e incuria. Siamo stati dimenticati. E’ ora di mettere un freno a questa situazione: per questo, come Comitato, ci faremo sentire con il Comune e le forze dell’ordine per tentare di mettere un freno problema». Più controlli, dunque, ma anche una pubblica illuminazione che “illumini” e telecamere di sorveglianza: «C’è bisogno di sicurezza in un quartiere che deve tornare ad essere accogliente per la città, non un luogo di paura».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.