Astralmusic

Castelbellino Arte, parte "Cinema in Terrazza"

CASTELBELLINO – Proseguono gli appuntamenti  di “Castelbellino Arte 2015”.

Trascorso il week end ricco di eventi inaugurali, prende il via questa settimana  la XXIII edizione di “Cinema in Terrazza” con la proiezione sul maxi schermo di Terrazza Camerini  di pellicole d’autore,  selezionate per la “Rassegna cinematografica Sandrino Franconi” .

Ancora una volta, il paese apre le porte ai cinefili attraverso un viaggio tra le stelle del grande schermo, ripercorrendo le immagini in movimento di alcuni registi che hanno scritto la storia del cinema italiano.
Quest’anno,  al centro di “Castelbellino e la Cinematografia del ‘900”, ci sarà la figura di Emilio Cecchi, un letterato e critico di arte ma anche uno sceneggiatore di talento .

A Cecchi si attribuisce il rinnovamento della cinematografia italiana, sia sul piano organizzativo che artistico, grazie a quella sua sensibilità culturale che, negli anni della prima metà del ‘900, gli permise di riconoscere nel cinema le possibilità espressive tipiche di un’arte moderna in grado di cogliere l’urgenza dei nuovi tempi.

Di “Emilio Cecchi, un letterato al cinema” si è parlato anche al convegno inaugurale di sabato scorso grazie all’intervento del prof. Gualtiero De Santi, saggista e critico, che tornerà domenica prossima a trattare di cinema presentando il suo ultimo libro “Ritratto di Zavattini scrittore” (ore 21.00, Terrazza Camerini).

A partire da martedì, intanto prende il via la retrospettiva cinematografica in omaggio a Emilio Cecchi, in Terrazza Mario Camerini,  con la proiezione del film “Fabiola” (1949). Seguiranno: martedì 28 luglio, “La Tavola dei Poveri” (1932); giovedì 30 luglio “1860” (1934); sabato 1 agosto “Piccolo mondo antico” (1941) e infine domenica 9 agosto “Acciaio” (1933) preceduto dallo spettacolo di musica e danza “Ioacciaccoacciaio”, in piazzetta Belvedere, in collaborazione con la compagnia “Lamuuf”. Tutte le proiezioni avverranno alle ore 21.15. Ingresso gratuito.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*