Controlli contro l'abbandono dei rifiuti, cittadini più disciplinati | | Password Magazine

Controlli contro l’abbandono dei rifiuti, cittadini più disciplinati

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

VALLESINA – Aumentare la percentuale di rifiuti differenziati, in nome dell’ambiente ma anche delle tasche dei cittadini, in termini di riduzione del costo delle bollette. Per contribuire a raggiungere questo obiettivo, l’Unione dei comuni della Media Vallesina ha deciso di investire maggiori risorse nei controlli periodici da parte della Polizia locale, che da febbraio ad oggi stanno riguardando, con regolarità, tutti i Comuni dell’Unione. Controlli, quelli organizzati e programmati nelle isole ecologiche in collaborazione con Sogenus spa, che hanno iniziato a dare buoni frutti, se è vero che nel primo mese le multe elevate sono state 10, per un totale di 1.000 euro di sanzioni, mentre nel mese di marzo sono calate della metà, fermandosi a 5, per un importo complessivo di 500 euro.

“I cittadini sono diventati più attenti e più ligi – osserva l’assessore alla Polizia locale dell’Unione, nonché sindaco di San Paolo di Jesi Sandro Barcaglioni – perché sanno che i controlli avvengono con frequenza e regolarità, anche da parte di vigili in borghese. Resta purtroppo il problema dei rifiuti ingombranti, anche perché è più difficile risalire a chi si rende responsabile di un atto non solo incivile ma anche assurdo e intollerabile, visto che vi sono servizi di raccolta gratuita nei vari Comuni. Ma anche questo problema troverà presto una soluzione, visto che il piano di potenziamento del sistema di videosorveglianza, che a breve entrerà a regime, prevede il posizionamento di telecamere in quasi tutte le isole ecologiche”. L’assessore Barcaglioni ci tiene a ringraziare per la fruttuosa collaborazione la Sogenus, in particolare il direttore generale Mauro Ragaini e con la presidente Eddi Ceccarelli.

Da febbraio ad oggi le violazioni hanno interessato in particolare il Comune di Castelbellino (con la frazione di Stazione) e di seguito i Comuni di San Paolo di Jesi, Monte Roberto (con la frazione di Pianello Vallesina) e Maiolati Spontini (Moie). Nessuna violazione è stata contestata nei Comuni di Poggio San Marcello e Rosora.  In tutti i casi accertati l’autore della violazione non aveva mai effettuato la raccolta differenziata.

 

Comunicato da: Unione dei Comuni della Media Vallesina

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.