Jesi, riapre la Biblioteca Ragazzi a San Giuseppe. Le iniziative - Password Magazine

Festival Pergolesi

Jesi, riapre la Biblioteca Ragazzi a San Giuseppe. Le iniziative

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Si torna alla lettura. Inaugura la Biblioteca Ragazzi, sabato 8 settembre presso la nuova sede in via San Giuseppe 36. In concomitanza con altre due iniziative nazionali, la Giornata del Contemporaneo (8 ottobre) e la Giornata Famiglie al Museo (9 ottobre).

La nuova struttura, dove sono stati fatti adeguamenti di sicurezza e abbellimenti, funziona già da inizio settembre per il servizio di prestito. Non distante dalla sede di prima (in via San Giuseppe 20), continuerà, come in passato, la sua sinergia coi servizi della ludoteca. “Lo stabile non a caso è molto vicino al precedente” annota la Responsabile della Biblioteca Letizia Tombesi. “Un ambiente accogliente dove sono già in programma laboratori e letture per il prossimo autunno, in collaborazione con la ludoteca”.

Biblioteca ragazzi
Da sinistra: Elisa Latini, Katia Buratti (Museo Diocesano) e Letizia Tombesi (biblioteca)

Nella giornata di sabato 8 sarà possibile visitare gli spazi della biblioteca e prendere in prestito libri, sin dalle 16:30. L’inaugurazione ufficiale inizierà alle 17, alla presenza degli assessori alla Cultura Luca Brecciaroli e all’Istruzione Emanuela Marguccio. “La biblioteca raggruppa in sé tanti valori importanti” ha sottolineato l’assessore Brecciaroli. “Si torna in presenza. Giornate come queste creano momenti di cultura, relazione e crescita, generando un circolo virtuoso. Siamo felici che la biblioteca resti a San Giuseppe, quartiere vivace che ha bisogno di momenti di comunità”.

Biblioteca ragazzi

A seguire verrà donata alla biblioteca un’opera scultorea sul tema del Piccolo Principe realizzata dall’artista jesina Elisa Latini. Dalle 17:15 alle 18:30, si terranno letture condivise con le volontarie di Nati per Leggere e un laboratorio creativo dinamico a cura dell’artista. “Donerò alla biblioteca di Jesi una volpe in terracotta, scultura tattile che permette di creare un ponte tra il Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry e le volpi di altri racconti”, spiega Elisa Latini. L’opera fa parte di un’esposizione itinerante, dal titolo “In viaggio col Piccolo Principe”, iniziata nel 2017. Tra le tappe Lione, Roma, Senigallia e Ancona, presso il Museo Tattile Omero. “La particolarità di queste sculture” ha sottolineato Latini, “è che ritraggono otto volti di bambini jesini che hanno seguito i miei corsi tra il 2017 e il 2018. A conferma di come sia importante per me il legame con Jesi. Un vero e proprio cerchio che si chiude”.

L’artista jesina Elisa Latini
L’artista jesina Elisa Latini

In occasione della Giornata del Contemporaneo (torna in presenza dopo l’edizione 2018), organizzata da Amaci (Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani), i Musei Civici di Palazzo Pianetti apriranno straordinariamente la sezione “Visioni” della mostra “Elegia fantastica” di Emanuele Scorcelletti (già precedentemente esposta, ne abbiamo parlato qui). Resterà aperta sabato 8 anche in orario serale, dalle 21 alle 24, con visita guidata alle 22. Ingresso gratuito, consigliata la prenotazione allo 0731538439 o alla mail pinacoteca@comune.jesi.an.it. Annota Simona Cardinali, conservatrice e storica dell’arte dei Musei Civici: “Il tema di quest’anno è l’ambiente, legato anche al lavoro del fotografo Scorcelletti dal titolo ‘L’Esprit des arbres’, ispirato ad un progetto di piantumazione in India, con attenzione al ciclo vitale degli alberi’”.

Simona Cardinali
Simona Cardinali (Musei Civici) illustra l’attività della Giornata Famu sulle città gemellate di Jesi e Mayenne

Il fine settimana prosegue con la Giornata F@Mu (Famiglie al Museo). Resteranno aperti i Musei Civici di Palazzo Pianetti, Museo della Stampa, Diocesano e Federico II Stupor Mundi. Al centro delle attività il personaggio di Geronimo Stilton, celebre topolino della narrativa per ragazzi, scelto come emblema dell’edizione 2022 della Giornata F@Mu. Dal titolo “Diversi, ma uguali”, l’edizione di quest’anno è incentrata su accoglienza, inclusione e tolleranza.

Tra le attività “Topolando verso nord”, proposta da Musei Civici e Museo Diocesano, in cui i bambini intraprenderanno un viaggio alla scoperta delle città gemellate di Jesi e Mayenne. “Al Diocesano lavoreremo sul ritratto” spiega Katia Buratti, coordinatrice del museo. “Niente di più contemporaneo, nell’era di Instagram. Partendo dai dipinti, noteremo come piccolissimi dettagli distinguono un personaggio dall’altro, per poi riflettere su come ci vediamo e siamo visti dagli altri”. L’attività verrà svolta in tre diverso fasce orarie (15, 17 e 18). Nell’atelier “Giochi di sguardi”, a cura della cooperativa Panta Rei verranno proposti giochi con lo smartphone, sempre sul tema della propria immagine”.

Katia Buratti
Katia Buratti (Museo Diocesano)

Conclude l’assessore Brecciaroli: “L’amministrazione tiene a ringraziare quanti si sono impegnati nelle operazioni di apertura e a chi nella nostra città si dedica alla cultura, con un ricco calendario che coinvolge anche le scuole. È una rete che funziona e che cercheremo di favorire il più possibile”.

A cura di Angela Anconetani Lioveri

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.