"Trivio e Quadrivio", si inizia col Premio Oscar Luis Bacalov | Password Magazine
Festival Pergolesi

“Trivio e Quadrivio”, si inizia col Premio Oscar Luis Bacalov

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MAIOLATI SPONTINI – Si apre il sipario sull’ottava edizioneTrivio e Quadrivio. Discorso e Numero”, in programma da giovedì 1° agosto fino a sabato 10 nei luoghi più significativi del capoluogo collinare di Maiolati Spontini e della cittadina di Moie.

Ad aprire la manifestazione, organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune, il Premio Oscar Luis Bacalov. Il pianista, compositore, direttore d’orchestra e arrangiatore famoso per le sue colonne sonore cinematografiche, tanto che nel 1995 si è aggiudicato la preziosa statuetta per le musiche del film “Il postino”, non è l’unico personaggio internazionale che animerà la rassegna. Oltre a Bacalov, “Trivio e quadrivio” darà al pubblico la possibilità di incontrare il direttore del Warburg Institute di Londra Peter Mack insieme con Benito Leonori, il giovane scenografo, direttore tecnico della Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi, recente vincitore del Premio Abbiati, ma anche il mezzosoprano Bruna Baglioni, cui sarà assegnato il “Premio Gaspare Spontini”, insieme a tanti altri artisti, attori e musicisti di grande talento. Tutti gli eventi di “Trivio e Quadrivio” sono ad ingresso gratuito.

La prima giornata della rassegna (giovedì 1° agosto) prevede due appuntamenti nella suggestiva cornice della biblioteca La Fornace di Moie. Alle ore 19 ci sarà l’inaugurazione della mostra “OfficinaManoLibera” di Cristiano Tenenti, con la presentazione a cura del professor Armando Ginesi, critico d’arte e console onorario della Federazione Russa. Il taglio del nastro sarà preceduto, dalle 17 alle 20, da un laboratorio work in progress. A seguire, alle ore 21, il concerto di Luis Bacalov, che si esibirà al pianoforte accompagnato dal cantante Ruben Peloni.

Venerdì 2 agosto (ore 21) “Trivio e Quadrivio” si sposterà nel centro storico di Maiolati Spontini, con la performance/laboratorio “Il tratto ri-tratto”, che vedrà come protagonisti gli alunni dell’Istituto comprensivo “Carlo Urbani”, coordinati dall’insegnante Maria Antonia Mingo. I ragazzi hanno ricostruito personaggi, scenografie, costumi e testi per rappresentare la tradizione del ritratto, in un progetto che “si colloca – osserva il dirigente scolastico Nicola Brunetti – nell’ambito del rapporto di collaborazione con il Comune che, in questi anni, si è via via consolidato. Il progetto ha regalato tanti stimoli agli studenti e ha dato loro la possibilità di uscire fuori dalle mura dell’aula per lavorare insieme ad uno spettacolo realizzato proprio da loro”.

L’appuntamento di sabato 3 agosto è invece alle 9 di mattina, con la passeggiata storica “Cerreto e Tajano: fonti idriche al servizio del Castello di Majolati”. A fare da guida e illustrare la storia e il valore dell’acqua pubblica nel centro collinare, lo storico Marco Palmolella, che ha pubblicato un pamphlet per recuperare la memoria delle fonti idriche e degli acquedotti. La passeggiata servirà a portare i visitatori alla scoperta dei resti delle due fonti di Cerreto e Tajano.

Uno degli appuntamenti più attesi della rassegna è quello di domenica 4 agosto al Teatro Spontini (ore 21) col Gran gala lirico e l’assegnazione del Premio Gaspare Spontini al mezzosoprano Bruna Baglioni, anche chiamata “la signora del bel canto italiano”.

Comunicato da: Comune di Maiolati Spontini

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.