Bacci al Vinitaly: "Entro l'estate l'apertura del Polo Enogastronomico" | | Password Magazine

Bacci al Vinitaly: “Entro l'estate l'apertura del Polo Enogastronomico”

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Il Polo Enogastronomico Regionale aprirà ufficialmente entro l’estate e non sarà solo un contenitore di promozione del cibo marchigiano, ma anche uno strumento di formazione, studio e ricerca sia per i ristoratori che per gli operatori dell’accoglienza. Lo hanno annunciato questa mattina al Vinitaly il sindaco Massimo Bacci ed il direttore dell’Istituto Marchigiano di Tutela Vini Alberto Mazzoni intervenendo entrambi al convegno sul valore socioeconomico dell’agroalimentare delle Marche. Un’occasione propizia per presentare ad una platea di addetti ai lavori la sfida che partirà da Jesi per coinvolgere l’intera regione in una piena valorizzazione delle proprie eccellenze certificate.

Autorizzati dalla Sovrintendenza, sono stati avviati i lavori di adattamento al Palazzo Balleani di via Federico Conti che ospiterà il Polo costituito proprio da una società che vede insieme Imt e Comune di Jesi. Sotto l’égida del “Marche Food Brand” la struttura si qualificherà come centro polifunzionale all’avanguardia, ma anche un punto di riferimento per chiunque voglia entrare in contatto con realtà produttive e industriali, consorzi, tour operator, cultura marchigiana.

“Lungimirante è stata la nostra scelta – ha ricordato Bacci – di partecipare alla gara per la realizzazione di questo Polo Enogastronomico e di farlo insieme ad un partner serio, affidabile e collaudato come l’Imt. Mi fa piacere che la presentazione di questo ambizioso progetto sia avvenuta all’interno di un palcoscenico di prestigio come il Vinitaly e ringrazio il presidente Ceriscioli e l’assessore regionale Casini per il sostegno a questa iniziativa che avrà indubbie positive ricadute sull’intera comunità marchigiana. Un bel progetto, una piena condivisione tra soggetti pubblici e privati, il riconoscimento del ruolo di Jesi come polo di riferimento.

Partecipano al Polo come noto TreValli Cooperlat (fregiata della certificazione Qualità Marche per il latte), Consorzio Casciotta d’Urbino Dop, BovinMarche, Con Marche Bio, Consorzio Vini Piceni, Istituto Marchigiano Tutela Vini, Associazione Maccheroncini di Campofilone Igp, Consorzio Tutela Oliva Ascolana del Piceno Dop, Consorzio del Tartufo di Acqualagna e delle Marche. Con loro aderiscono al Polo altri quattro soggetti: l’Agenzia dei Servizi del Settore Agroalimentare delle Marche (Assam), il Consorzio Frasassi che gestisce le grotte, l’agenzia di viaggi Esitur ed il Centro Agroalimentare San Benedetto del Tronto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.